giovedì 11 ottobre 2012

Paura di sbagliare?

A volte i bambini (non solo loro!!) temono l'errore.

Perche'?


Per paura di essere rimproverati, perchè hanno la mania della perfezione insita nel DNA, perchè l'errore fa sentire insicuri e per mille altri motivi.
Ora che che la scuola è iniziata, Matteo ha sempre paura che la E non sia dritta, che l'esercizio sia sbagliato, che la maestra lo rimproveri perchè ha cancellato o calcato troppo.
E allora?
Spiegare che l'errore aiuta a crescere ed a migliorare è troppo filosofico se hai sei anni, così ho  provato a proporre alcuni esempi reali di cio' che di utile, divertente (soprattutto!!) e positivo l'errore puo' generare.



Per esempio la molla matta, quella che ''scende le scale da sola'' per intenderci.
Un certo  Richard Jones stava progettando un sistema per rendere piu' stabile la strumentazione navale durante la navigazione e innavvertitamente fece cadere una molla che  diede inizio a quel giochino che dagli anni quaranta è arrivato ai giorni nostri.



immagine presa da qui

Ma anche il  silly putty, una sostanza molto elastica che si allunga, si plasma, rimbalza....si infila fra i tasti del computer per pulire gli interstizi.
Durante la seconda guerra mondiale il Giappone invase i paesi produttori di gomma e così gli Stati Uniti si misero alla ricerca di un surrogato della gomma naturale indispensabile per gli pneumatici, maschere antigas, scarpe militari e molto altro. Nel 1945 venne brevettata questa sostanza che pero' non aveva la consistenza adatta per l'uso a cui era destinata e quindi non raggiunse lo scopo.
Ma....divenne un gioco che i bambini manipolano da oltre 60 anni





immagine presa da qui


Ed i kellogs? lo sapevate?...Siamo nel 1884 , il Dr Kellog era sovrintendente in un sanatorio ai cui pazienti era riservata una dieta vegetariana. Il dottore ed il fratello prepararono i semi di grano per la cottura ma poi vennero distratti da un'urgenza e al loro ritorno trovarono il grano stracotto. Poichè le risorse economiche erano contenute decisero di provare ugualmente a stendere il grano nella speranza di ottenere le sfoglie per l'impasto e ...sorpresa!!!  il grano generava dei fiocchi . Provarono a tostarli e il resto.... lo mangiamo a colazione!







ed i fuochi d'artificio??
Di notizie storiche  ce ne sono moltissime. Quella pero' piu' adatta al mio scopo è quella che racconta di un cuoco pasticcione vissuto in  Cina nell’VIII secolo  che per errore versò del salnitro su un fuoco di cottura (il salnitro veniva utilizzato anche per aromatizzare) originando effetti spettacolari.





Allora??
sbagliare  fa ancora così paura?



p.s. prossimo round raggi x , microwave, aspirina e penicillina...


5 commenti:

Mariagrazia ha detto...

Davvero una bella idea per spiegare ai bambini ciò che spesso a scuola non viene assolutamente affrontato.

Mammola ha detto...

Tu non hai idea di quanto mi hai risollevato il morale...abbiamo anche noi appena cominciato la prima elementare e il cambiamento ci ha un po' destabilizzato, per non dire che ci ha mandato proprio in tilt...Grazie mille!!!

Anna Disorganizzata ha detto...

Grazie Mariagrazia!:-)
Mammola...esattamente il nostro stesso problema!

beyondjaidev ha detto...

Very good Bravo, very effecitve way to explain kids.

I think one more way to lift the morale of kids is to celebrate the failure. Most of the parents celebrate success of children but celebrating falure and making them understand that "everybody falls for the first time" and learnig from it.

Anna Disorganizzata ha detto...

thank u Jaidev ;-)

Si è verificato un errore nel gadget