martedì 4 settembre 2012

Quando soffia il vento..il manifesto pacifista di Raymond Briggs

Come vi ho detto qui ho scoperto Raymond Briggs grazie a ''the snowman''.

 Ho cercato altri suoi libri e ne ho trovati due che mi hanno colpito.
Il primo è ''When the wind blows''
Forse non vi suonera' completamente nuovo perchè nel 1986 Jimmy Murakami ne ha tratto un film (di cui si leggono recensioni piuttosto controverse, a me non è piaciuto).
Il libro invece , secondo me , è davvero interessante ed affronta un tema terribile come l'atomica e le sue conseguenze  grazie all'umorismo (a tratti un po' nero) che la coppia manterra' fino all'ultimo.
Un vero manifesto contro la guerra nucleare.

Un'avvertenza: non è per bambini o forse non per bambini piccoli come i miei.


Ho cercato il libro on line e l'ho trovato usato presso un reminder in Gran Bretagna e quando ho iniziato a sfogliarlo ho trovato una sorpresa: la dedica a Shelley (??)  datata 1994......





Le prime pagine sono ricche di colore e James e Hilda vivono la loro quotidianita' seppur preparandosi ad un attacco sovietico. Lui , pensionato, ha trascorso la mattinata in biblioteca aggiornandosi sulla situazione politica




E qui Roosvelt, Stalin, Churchill, Goering, Hitler  e il Musso (come lo chiama James) decidono le sorti del mondo




Ma ecco che la radio avverte dell'imminente attacco atomico



Fuggono nel rifugio antiatomico preparato secondo le istruzioni distribuite dal governo....ed ecco l'esplosione proprio nelle campagne circostanti




Da qui in avanti le pagine diventeranno sempre piu' cupe e  perderanno i colori brillanti dell'inizio..


Hilda e James cercano di condurre una vita normale  aspettando di essere salvati da chi non li salvera' mai.

Senza acqua e senza cibo decidono quindi di uscire dal rifugio esponendosi alle radiazioni  pur sapendo che tutto questo li condurra' alla morte.
Raccolgono acqua piovana (radioattiva)  ma  si preoccupano di sterilizzarla  per ''non correre rischi inutili''










Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget