sabato 2 giugno 2012

Porta candela con la lavanda

Faccio una premessa, quando ho comprato ben nove piante di lavanda ho commesso un grave errore.
Ho comprato la lavanda stoechas che differisce parecchio da quella che pensavo d'aver acquistato e cioè la lavanda angustifoglia.

Tutto questo per dire che le spighe dalla mia lavanda sono molto diverse da quella classica (la provenzale per intenderci), il profumo lascia un po' a desiderare (e' un misto tra limone, menta, lavanda e non so che altro)...ma è molto decorativa.

Mi è così venuta voglia di fare un centro tavola/porta candele.

Io ho utilizzato un vasetto di vetro , le spighe di lavanda, un pezzo di spago e la colla a caldo.
Tempo necessario: 5 minuti











4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho la lavanda in giardino. Ora mi sorge il dubbio che sia diversa dalla tua, forse è la provenzale.
Le infiorescenze sono più sottili e compatte.
Utilizzo i fiori secchi per sacchettini profumati da regalare a Natale.
Si possono realizzare dei bouquets piegando ad arte gli steli in modo tale da racchiuderne i fiori, fermandoli con un fiocchetto di raso o a piacere. Servono per profumare gli ambienti.

Palmy ha detto...

Bella anche se non è provenzale!

Anna Disorganizzata ha detto...

@Anonimo e Palmy : per essere bella è bella! le spighe sono molto piu' 'cicciottelle' rispetto alla provenzale, ma il profumo è tutta un'altra cosa......purtroppo!

silvia ha detto...

Lavandin :) su chiama così in Provenza. Lavande et lavandin... :)

Si è verificato un errore nel gadget