giovedì 28 aprile 2011

metodo educativo all'avanguardia: rovesciare il banco addosso ad un bambino di 8 anni

Ieri il "grande" ai giardini con il nonno incontra una signora con prole al seguito. La bambina di otto anni inizia subito a giocare con  lui. Ha un carattere dolce ed uno sguardo intelligente.
Il nonno chiacchiera con la mamma che racconta una cosa a dire poco agghiacciante.
Indagando sui recenti ed improvvisi  comportamenti "bizzarri" della bambina scopre che la maestra, quando i bambini non fanno esattamente quello che ha ordinato, rovescia loro  il banco addosso.
La mamma è andata ovviamente subito a parlare con il direttore che ha immediatamente convocato la maetra la quale esordisce in questo modo:

"Ma questo è un mio sistema per ottenere disciplina e rispetto delle regole . E poi quando io dico che i bambini devono fare una cosa, la devono fare e basta! e con il sorriso sulle labbra"

A prescindere dal fatto che non so come sia finita la vicenda, ma ora mi chiedo:
questo è il modo per insegnare il rispetto delle regole???

Non sarrebbe piu' saggio insegnare prima  il  rispetto  in generale?   si porrebbero le basi per imparare il rispetto di tutto il resto: il rispetto del prossimo, il rispetto delle regole, il rispetto delle idee altrui......
Invece in questo modo un bambino cosa impara? che se il prossimo non fa quel che si è stabilito e' autorizzato a fare violenza? perchè diciamocelo chiaro, rovesciare un banco  E' VIOLENZA. Non ha nulla di educativo!!


Non  solo , lo vedo piu' come un gesto dettato dall'isteria, isterismo, nevrosi e chi piu' ne ha piu' ne metta anzichè da principi educativi che dovrebbero essere alla base della "vocazione" dell'insegnante...

E aggiungo anche che è vero che nella vita capita di dover fare cose che non ci piacciono, ma per poterle fare con il sorriso sulle labbra occorre riuscire a trovare la motivazione. Non credo che la violenza sia la strada giusta...

Voi cosa ne  pensate?

4 commenti:

Twins(bi)mamma ha detto...

oh mio dio...quella maestra non è sicuramente tale almeno non è in grado di insegnare il comportamento agli alunni,,,,spero che siano stati presi provvedimenti seri...speriamo di non dover mai sperimentare situazioni del genere....ma purtroppo il mondo è vario...

Anna ha detto...

sinceramente non penso! o almeno non ho notizie in tal senso!...purtroppo....

ilcestodeitesori ha detto...

io avevo una maestra che spaccava il righello in testa (erano quelli di legno, belli spessi)a chi chiacchierava in classe... e non si sta parlando di dare fuoco ai banchi o alle sedie, solo di chiacchiere! e infatti sono cresciuta mica normale!

Anna ha detto...

porca miseria!!!.....io ho avuto un'insegnante da manuale!! Quando la incontro per strada ancora oggi le corro incontro per abbracciarla!
pero'..mi rendo conto che in giro ...c'è proprio di tutto!
Anche una "righellata" sulla testa non è male comunque....

Si è verificato un errore nel gadget